FIAT : investimenti e scetticismo post Chrysler

fiat,chrysler,disoccupazione,fitch,agenzie di rating

"L'accordo raggiunto fra Fiat e Veba per l'acquisizione del controllo del 100% di Chrysler è una notizia molto positiva”, ha dichiarato il Ministro dello Sviluppo Economico Flavio Zanonato.

 

Secondo Zanonato questo accordo è la premessa affinché il nuovo gruppo Fiat-Chrysler consolidi ulteriormente la propria posizione mettendo al centro delle proprie strategie di crescita gli stabilimenti, le competenze e la tecnologia italiana.

 

In particolare i siti di Grugliasco, Melfi e Mirafiori.

 

(sarà vero ? o FIAT continuerà ad assomigliare sempre più ad una finanziaria e a spostare la produzione (direzione e progettazione(?)) sempre più fuori dai confini italiani ?)

 

Secondo Fitch Rating, nonostante in borsa il titolo FIAT sia volato (+16%, molto bene anche Exor, la holding della famiglia Agnelli, cresciuta del 4,4% a 30,2 euro),l'accordo raggiunto da Fiat con Veba Trust per l'acquisizione della quota residua in Chrysler non ha alcun impatto immediato sul rating di Fiat.

 

Infatti, sempre secondo Fithc, l'accordo non permetterà per il momento il pieno accesso alla cassa di Chrysler (finchè Fiat non sarà in grado di rifinanziare il debito di Chrysler senza restrizioni).

 

Fitch conclude dicendo che rivedrà il rating di Fiat nei primi mesi del 2014 sulla base dei risultati dell'intero esercizio 2013.

 

Ma al di là delle speculazioni di borsa, la disoccupazione in Italia è una piaga che continua a uccidere.

 

Fiom : «Il re è nudo, Fiat deve calare la carte sugli investimenti in Italia».

 

Cgil : «E’ indispensabile che Fiat dica cosa intende fare nel nostro Paese. Auspichiamo che direzione strategica e progettazione restino italiane». 

 

 

Articoli Correlati
Fed, più facile il rialzo tassi a Dicembre
FCA +70% da Ottobre 2014.Bene le Banche Popolari.
USA: verso la Piena Occupazione (Dicembre record)
Economia Brasile e Mondiali di Calcio, il parere delle agenz...
Toyota segue Ford e GM : fuori dall'Australia
FIAT verso accordo con Toyota ?

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina,
cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
Informativa sulla Privacy